4 romanzi ucronici imperdibili

4 romanzi ucronici imperdibili, Pianoterralatoparco

Adoro i romanzi ucronia, sanno sposare il mio amore per il “e se fosse successo che…” col mio amore per la storia.

Se una parte della letteratura che conosco oggi l’avessi già letta nel 1999, quando mi sono diplomata, alla domanda del Presidente di Commissione “lei è sicura che Hitler e Mussolini abbiano perso la seconda guerra mondiale?” avrei probabilmente risposto diversamente.

Non solo perchè mi pare di constatare sempre più che esistono più fascisti oggi di quanti ce ne fossero in giro nel ’46, ma proprio per le riflessioni critiche che la lettura di alcuni libri sul tema mi ha ispirato.

Cos’è un romanzo ucronico?

Un romanzo ucronico è un romanzo che, prendendo spunto da un evento spartiacque, immagina che la storia abbia avuto un corso alternativo rispetto a quello ufficiale, con avvenimenti che in realtà non si sono mai verificati.

I filoni di maggiore successo, in questo genere, sono i romanzi a sfondo fantanazista e fantafascista, amabili testi nei quali si immagina che il secondo conflitto mondiale abbia avuto uno sviluppo diverso da quello che tutti conosciamo, con conseguenze che in alcuni fortunati testi avrebbero cambiato profondamente il corso della storia mondiale.

Ne ho letti alcuni, sempre perché quando una tema mi prende non ho mai limite. Tra quelli che ho letto, con qualche significativo svarione che andrebbe eliminato dal panorama editoriale, ve ne consiglio quattro che invece reputo molto belli, ciascuno nel proprio genere.

Solo un disclaimer: mentre i primi due sono una lettura più scanzonata, che penso potrebbe risultare piacevole per tutti, il terzo e il quarto li consiglio in particolar modo a chi, essendo appassionato di storia o perlomeno fresco di studi, ricordi molto bene il dipanarsi delle vicende ufficiali e sia quindi in grado di apprezzare alcune sfumature particolari del plot. Eventualmente, anche un ripasso veloce non farebbe male a nessuno.


1. La svastica sul sole, di Philip Dick

Pubblicato nel 1962 e poi ripubblicato col titolo “L’Uomo nell’alto Castello” (da cui la serie tv su Net Flix, che vi consiglio), è stato vincitore del premio Hugo come miglior romanzo nel 1963. È fantascienza politica pura.

Compralo su Amazon.

4 romanzi ucronici imperdibili, Pianoterralatoparco

L’evento spartiacque in questo caso è la morte del Presidente Statunitense Roosevelt: Giuseppe Zangara, infatti, riesce nel suo proposito omicidiario. Ciò determina una serie di conseguenze ed avvenimenti che vedranno l’America, all’alba del conflitto mondiale, totalmente arroccata su una politica isolazionista che la condurrà a perdere la guerra. Le potenze dell’Asse, infatti, dopo la vittoria si spartiranno il territorio americano che verrà posto sotto il governo centrale di Germania e Giappone.
Hitler è stato estromesso dal governo tedesco perché ha la sifilide e i suoi principali gerarchi tentano a più riprese di prendere il controllo del Reich.

In questo quadro storico si inserisce una spy story che gira intorno ad un misterioso romanzo, dal titolo “La cavalletta non si alzerà più” (ah, che meraviglia la meta-letteratura!) secondo cui – invece – Germania e Giappone avrebbero perso la guerra per colpa dell’Italia.

Poca fantapolitica, molta follia. Un trip letterario di straordinario pregio, da leggere assolutamente.

2. Fatherland, di Robert Harris

Best seller mondiale pubblicato nel 1992, ne hanno tratto anche il film del ’94 “Delitto di stato”.

Compralo su Amazon.

4 romanzi ucronici imperdibili, Pianoterralatoparco

Nel 1964 il mondo è conteso in un lungo conflitto tra Stati Uniti e Germania. Quest’ultima ha vinto la guerra e ha creato un enorme impero che va dalla Francia alla Russia. L’Europa è organizzata in una Comunità Europea che viene diretta dal governo di Berlino.

E niente, basterebbe questo per dire che Harris è un genio e decidere di leggere il romanzo. Invece ve lo consiglio anche perché, pur essendo molto meno nobile e critico rispetto a quello di Dick, è comunque un grande thriller fantapolitico, che strizza l’occhio ad una visione che potremmo definire solamente futuristica, essendo stato scritto appena nel 1992.

3. Il complotto contro l’America, di Philip Roth

Con questo romanzo Roth è uscito dal suo abituale seminato per percorrere il solco tracciato da Dick e da Harris, ma con un accento diverso e decisamente più critico. Qui l’evento spartiacque è l’elezione di Lindbergh, aviatore di stampo antisemita, alla Presidenza degli Stati Uniti. Costui decreta la neutralità degli Stati Uniti nel conflitto mondiale e la politica di non interventismo, finendo col determinare una sorte di sotterranea alleanza con la Germania nazista.

Compralo su Amazon.

4 romanzi ucronici imperdibili, Pianoterralatoparco

L’attenzione è tutta sulla condizione della popolazione ebraica in America, con uno spaccato dolente sulla vita della famiglia Roth.

Imperdibile.

4. Nero Italiano, di Giampietro Stocco

Apprezzabile romanzo italiano che, secondo me, si inserisce bene nel filone. Nero Italiano immagina che ad essere neutrale, stavolta, sia stata l’Italia.

Compralo su Amazon.

4 romanzi ucronici imperdibili, Pianoterralatoparco


Mussolini, morto d’infarto, lascia il partito e il paese nelle mani di Galeazzo Ciano che navigando a vista porterà il regime fino agli inizi degli anni ’70. Il compito però si è ormai fatto gravoso , gli eventi socio-politici del decennio rendono vicina la democrazia, ma chi riuscirà a realizzarla?

La ricostruzione sullo sfondo è credibile nel mostrare un paese agonizzante per la scelta di restare neutrale nel conflitto e quanto mai indovinata nel dire esplicitamente che la salvezza risiede nell’avvicinamento all’Unione Sovietica. Ma la politica è marcia, il fluire alternativo della storia ha garantito la nascita di un governo al quale finalmente partecipano anche i partiti che erano stati messi al bando dal partito fascista, ma anche in questa Italia la trasparenza amministrativa sembra un sogno irraggiungibile.

Gratuito su kindle unlimited.

Voi li avete letti? Conoscete altri romanzi ucronici a sfondo storico? Vi aspetto nei commenti!

Cerchi altri consigli di lettura? Clicca qui per leggere un altro post!

Chiara Mainini

Founder di Piano terra, lato Parco
Avvocato e web editor
Mamma di Eddy e G, moglie di Teo

potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SEGUIMI!