Chi sono?

C’è qualcuno che possa davvero rispondere a questa domanda?

Io non lo so se sono abbastanza grande per farlo.

Mi chiamo Chiara, questo lo so.

Ho 37 anni, un marito e un bellissimo bambino che risponde al nome di Edoardo Maria, oppure, alternativamente: Eddy/ eddy puff/ puffo puffo/ puffitudine/ puffolandia/ orsetto palombaro ciclista/ cucciolosità/zu zu/zecca.

Tutto il resto – credetemi – è un work-in-progress.

Io, Marito ed il piccolo Eddy

 

Mi sono laureata in Giurisprudenza e ho esercitato per dodici anni la professione di Avvocato penalista. Mi occupavo esclusivamente di violenze familiari e collaboratori di giustizia.

Poi ho deciso di diventare mamma e sono entrata nel mondo fantastico di chi tenta di conciliare carriera e lavoro.

E – a un tratto – ho capito che i sacrifici che dovevo fare erano troppo alti rispetto al prezzo che ero disposta a pagare.

Quindi ho lasciato e adesso mi sto reinventando.

Ho sempre amato scrivere, ho aperto un blog quando avevo solo 20 anni e per molto tempo ci ho scritto dentro i miei pensieri. Si chiamava “L’Angelo Azzurro“, magari qualche volta mi avete anche incontrata passeggiando nel web.

Le vicissitudini della vita mi hanno poi portato ad abbandonarlo e – a distanza di quasi vent’anni – a volte mi chiedo come sarebbe andata se non lo avessi fatto.

Così riparto da qui.

O da lì, a seconda del punto da dove si guarda.

Io – pessimista per natura e nostalgica di nascita – sto imparando a guardare al futuro.

E poi si sa, mai guardare indietro.

Qualcosa potrebbe raggiungerti (cit.).

Perchè “Piano terra, lato Parco” ?

In questo blog condivido la mia vita, la mia quotidianità di mamma, moglie e blogger: tutte cose che faccio con, e per, estrema passione.

Noi viviamo al civico numero 14 di una via milanese di periferia. Ci siamo trasferiti qui due anni fa, in un complesso condominiale gigantesco fronteggiato da uno splendido parco.

E’ così che è nata l’ispirazione per il titolo: un piccolo posto tranquillo dove rilassarmi e ritrovare un po’ di pace.

Qui troverete i miei racconti.

Racconti della mia giornata, delle avventure vissute con mio figlio, le storie della mia famiglia e i miei pensieri più profondi su tutto ciò che mi accade intorno.

Questo posto non può avere altro nome che Casa.

Ho pensato a lungo alla struttura che avrei voluto dargli, per rendere tutto più chiaro e meno flusso di coscienza senza il minimo senso e quando mi sono guardata intorno, nei pensieri e nell’anima, ho capito che il blog avrebbe dovuto rispecchiarla.

Siate i benvenuti e girovagate liberamente per le stanze. Mi farete compagnia e se vorrete scambiare due parole ne sarò molto felice.

chiara