Non aspettare la notte, di Valentina D’Urbano

Non aspettare la notte è il quarto romanzo di Valentina D’Urbano, dopo Il rumore dei tuoi passi, Quella vita che ci manca e Alfredo. Racconta la tenera storia d’amore tra Angelica e Tommaso, due ragazzi profondamente segnati dalla cattiveria della vita. Angelica, all’età di sette anni, è stata coinvolta dalla madre malata di mente in Continua a leggere

Chiamami col tuo nome: il libro e il film più belli del 2018

Chiamami col tuo nome è il romanzo di André Aciman dal quale è stato tratto l’omonimo film premio Oscar diretto da Luca Guadagnino. Ne parliamo insieme per metterli a confronto. Dovete sapere che ogni anno io faccio una sorta di competizione cinematografica con le mie amiche. Per farla breve, guardiamo tutti i film candidati alle Continua a leggere

La banalità del male, di Hanna Arendt

Nel 1961 a Gerusalemme fu celebrato il processo al criminale nazista Adolf Eichmann, ideatore e principale esecutore della “soluzione finale” ebraica. Dovette rispondere di 15 capi d’imputazione, avendo commesso – in concorso con altri – crimini contro il popolo ebraico, crimini contro l’umanità e crimini di guerra, passibili di essere puniti con la pena di Continua a leggere

Cosa leggiamo quest’inverno? Consigli per libri invernali

Otto consigli per libri invernali, libri belli e ciccioni che possano tenerci compagnia in questi lunghi e freddi mesi d’inverno. Stamattina al risveglio mi chiedevo: ma libri invernali, di quelli che ti scaldano il cuore nei giorni di freddo pungente, ne abbiamo? Ma certo che ne abbiamo! L’inverno è per definizione la stagione più bella Continua a leggere

L’amore e altri luoghi impossibili: libro VS film

L’Amore e altri luoghi impossibili è il romanzo di Ayelet Waldman da cui è stato tratto l’omonimo film con Natalie Portman e Lisa Kudrow, per la regia di Don Roos. Oggi li mettiamo a confronto. Autore: Ayelet Waldman Editore: RL Libri Anno di pubblicazione: 2006 Pagine: 334   Emilia Greenleaf è una giovane avvocatessa trentaduenne Continua a leggere

La camera azzurra di George Simenon: quando la passione diventa forza distruttiva

Divorato è l’aggettivo più adatto per descrivere La Camera azzurra, nella sua interezza. Un romanzo che ha per protagonisti una donna, Andrè, divorata da una bruciante ossessione amorosa; un uomo, Antoine, divorato dalla passione, prima, e dal senso di colpa, poi. Un libro che si divora nell’arco di pochissime ore, perfetto da portare in borsa Continua a leggere