Mio figlio non vuole leggere: 5 consigli utili per avvicinare i giovani alla lettura

consigli-per-far-leggere-i-ragazzi

Mio figlio non vuole leggere: 5 consigli utili per avvicinare i giovani alla lettura

Mio figlio non vuole leggere. Solitamente questa è la frase d’apertura che le persone usano quando mi chiedono cosa possono proporre ai figli per convincerli a leggere un libro. “È svogliato“, aggiungono. “Non ha voglia di fare niente“. “Per lui esiste solo lo sport/gli amici/la playstation”. “È indolente“. E così via, potrei continuare con una

non aspettare la notte recensione

Non aspettare la notte, di Valentina D’Urbano

Non aspettare la notte è il quarto romanzo di Valentina D’Urbano, dopo Il rumore dei tuoi passi, Quella vita che ci manca e Alfredo. Racconta la tenera storia d’amore tra Angelica e Tommaso, due ragazzi profondamente segnati dalla cattiveria della vita. Angelica, all’età di sette anni, è stata coinvolta dalla madre malata di mente in

Chiamami col tuo nome: il libro e il film più belli del 2018

Chiamami col tuo nome è il romanzo di André Aciman dal quale è stato tratto l’omonimo film premio Oscar diretto da Luca Guadagnino. Ne parliamo insieme per metterli a confronto. Dovete sapere che ogni anno io faccio una sorta di competizione cinematografica con le mie amiche. Per farla breve, guardiamo tutti i film candidati alle

campi di cotone

Via col vento – Margareth Mitchell

Nel 1936 Margaret Mitchell pubblicò il suo primo ed ultimo romanzo, la cui stesura aveva richiesto gli anni tra il ’26 ed il ’29. Fu un successo enorme che le procurò anche la vincita del famigerato Premio Pulitzer nel 1937. Due anni dopo, ne fu tratto il celeberrimo film, interpretato da Clark Gable e Vivien

la banalità del male

La banalità del male, di Hanna Arendt

Nel 1961 a Gerusalemme fu celebrato il processo al criminale nazista Adolf Eichmann, ideatore e principale esecutore della “soluzione finale” ebraica. Dovette rispondere di 15 capi d’imputazione, avendo commesso – in concorso con altri – crimini contro il popolo ebraico, crimini contro l’umanità e crimini di guerra, passibili di essere puniti con la pena di