Il tuo cuore lo porto con me

Il tuo cuore lo porto con me

Questo post partecipa alla palestra creativa degli Aedi Digitali (qui se volete saperne di più). Il tema di questa settimana è un’esercitazione molto particolare: Raccontare in prosa la storia di una poesia, con un massimo di 400 parole. Io ho scelto Il tuo cuore lo porto con me, di Edward Estlin Cummings. Il tuo cuore

Il Paese di tutti: storia di Speranza e di domani

Il racconto che segue partecipa agli esercizi di scrittura degli Aedi Digitali: narratori moderni che provano ad abbellire il web tornando a raccontare storie (Qui se volete saperne di più). Il tema scelto questa settimana è #ilPaeseditutti. Alfredo Alfredo ha appena compiuto settant’anni e ogni mattina prende l’autobus 31. E’ diretto all’istituto dove vive Maria, che

Autunni emotivi

Sono stata una bambina piena di malinconia. Ero vivace, facevo amicizia facilmente, mi piaceva giocare, ma mi preoccupavo sempre troppo che le persone potessero restarci male per qualcosa, forse ai limiti del patologico. Di notte mi riempivo il letto di bambole e peluche perchè avevo paura che se la persona che me li aveva regalati

Sapere Aude: di treni, vite, paura e morte

” Ciao, sono io, sono uscita adesso. Ho parlato con l’oncologo: ha detto che non c’è niente da fare, non c’è speranza. Mi ha consigliato di non farle capire nulla. A papà, invece, dobbiamo dirlo…a quello pensaci tu.” Ci sono conversazioni che mi sembra quasi irrispettoso ascoltare. Sono seduta in treno. Compressa in quell’intricato impasto