Nel 2017 ho letto moltissimo: quali saranno stati i libri migliori e peggiori di quest’anno? Scopriamolo insieme!

Un nuovo anno di letture è cominciato  ed è quindi tempo di bilanci per quelle  del 2017.

Quello che si è concluso è stato per me anno di lettura estremamente soddisfacente. Credo, infatti, di non avere mai letto così tanti bei libri tutti insieme .

Tuttavia, siccome resto sempre la lettrice esigente e intransigente che sapete, posso contare con indubbia certezza anche alcune letture che mi hanno annoiata, che non ho apprezzato o che ho giudicato veramente brutte.

Ma andiamo con ordine e cominciamo dai migliori.

  • Al quinto posto nella classifica dei libri migliori del 2017 troviamo La camera azzurra, di Georges Simenon.

Leggi la mia recensione de La Camera Azzurra, di Georges Simenon

 

È un libro conturbante e disturbante al tempo stesso, tocca corde profonde dell’anima ed è impossibile non restarne sconvolti. È la tipica lettura che ti porti addosso per un po’ dopo averla conclusa, che non ti lascia in pace, che non ti lascia libero di scegliere subito una nuova avventura in cui tuffarti. Ho dovuto attendere qualche giorno per metabolizzarlo ma allo stesso tempo mi sono persuasa che se non si è mai letto un Simenon, in particolare questo Simenon, non si può affermare di essere davvero dei lettori. È magistrale, non ci sono altri aggettivi.

  • Al quarto posto nella classifica dei libri migliori del 2017 si posiziona L’Amore e altri luoghi impossibili, di Ayelet Waldman.

Leggi la mia recensione de L’Amore e altri luoghi impossibili, di Ayelet Waldman

Non avevo mai affrontato un romanzo della Waldman e questo, in particolare, lo conoscevo in parte per aver visto prima il film. Trattasi di lettura di vero pregio, che affronta in modo estremamente sincero e diretto – senza inutili fronzoli – i temi legati alla difficoltà dei rapporti interpersonali nelle famiglie allargate, al divorzio ed ai problemi che esso genera nell’universo dell’infanzia. Mi è piaciuto moltissimo e rappresenta il primo caso (nella mia lunga vita di lettrice) nel quale il film “tratto da” mi è risultato altrettanto bello rispetto al romanzo. Ve lo consiglio assolutamente.

  • Al terzo posto nella classifica dei libri migliori che ho letto nel 2017 c’è Io ci sono,  la mia storia di non amore,  di Lucia Annibali. 

Leggi la mia recensione de Io ci sono,  la mia storia di non amore,  di Lucia Annibali

Si tratta di uno splendido non fiction,  autobiografico,  che narra l’atroce aggressione subíta da Lucia per mano dell’ex fidanzato.  Ma non è uno scritto autocommiserativo.  Al contrario, è intriso di una forza d’animo e positività che stupisce il lettore e lo spinge a provare una fortissima ammirazione per la protagonista.  Lucia Annibali è stata insignita dell’onorificenza del Cavalierato al merito della Repubblica,  e leggendo la sua storia sapete esattamente il perché.  Io ve lo straconsiglio.

  • Al secondo posto nella classifica dei libri migliori che ho letto nel 2017 si piazza… Anna Karenina, di Lev Toltoj.

Leggi la mia recensione di Anna Karenina

Anna Karenina è il romanzo che ti sorprende, che ti appassiona, che ti lascia assolutamente sorpreso perchè mai ti si saresti aspettato una bellezza così. Più che una storia d’amore lo definirei (anche questo) una storia di Non-amore, nella quale i protagonisti si incontrano, si appassionano, si abbandonano all’eros e finiscono col precipitare nel vortice della distruzione. Nessuno dei personaggi vivrà più una vita normale e felice dopo Anna e Vronski. Ma a riportare pace nel cuore del lettore ci pensa la morale matrimoniale di Tolstoj, che ci mostra con Levin e sua moglie Kitty il grande potere che ha l’uomo nella costruzione della propria felicità. Dopo averlo letto non ho fatto che consigliarlo a destra e a manca per settimane a chiunque mi chiedesse un consiglio letterario. Se la vita non fosse una sola lo leggerei altre mille volte.

 

  • Arriviamo finalmente alla prima posizione per dire che il libro più bello in assoluto che ho letto quest’anno è… Wonder, di R. J. Palacio.

Leggi la mia recensione di Wonder

Quando mi hanno regalato questo libro, lo scorso Natale, ero molto dubbiosa. Come sapete, il mio Eddy è nato con una malformazione cranio-facciale e l’idea di leggere una storia che parlasse di un bambino con una sindrome simile, anche se più grave, mi spaventava moltissimo. Invece mi sbagliavo, oggi posso dire che avrei tanto voluto leggerlo prima questo meraviglioso romanzo. È scritto per i ragazzi e la cifra stilistica è volutamente molto semplice, ma vi parla al cuore e non potrete non amarlo. Non ho avuto nessun dubbio a decretare che sia questo il libri più bello letto nel 2017 , perchè sono abbastanza certa di poter dire che sia il libro più bello che ho letto in tutta la mia vita. E non ne faccio una questione di letteratura e stile letterario. È un libro con un potenziale educativo altissimo, che dovrebbe essere letto da ogni ragazzino in età scolastica. #ioscelgolagentilezza!

 

Per quanto riguarda le letture flop, per fortuna, la lista è molto più breve.

Il premio per il peggior libro dell’anno, infatti, se lo aggiudica L’illusione delirante di essere amati, di Florence Noiville.

Leggi la recensione

È stato un vero martirio leggerlo ed arrivare sino alla fine. Mi piaceva moltissimo l’idea, che credevo si sarebbe sviluppata in zona thriller e con un certo humour nero che ci stava anche bene. Invece, ben presto, si è trasformato in un pippone pesantissimo di psichiatria e non ce l’ha fatta ad arrivare. Noioso, prolisso e brutto. Peccato.

 

La menzione d’onore per la categoria Abbandonati viene assegnata a.. La morte di Ivan Il’ic, di Lev Tolstoj.

 

Dopo la nascita del mio amore per Tolstoj in occasione della lettura di Anna Karenina, mi ero persuasa ad affrontare altre opere dell’autore e la particolare tematica sul valore della vita dinanzi alla morte mi aveva indotta a scegliere questo romanzo minore. Tuttavia non sono riuscita ad entrare in narrazione e prima di detestarlo ho preferito fermarmi. Potrebbe tranquillamente essersi trattato di eccessiva stanchezza, pertanto gli darò una nuova chance nel 2018, prima di archiviarlo come un vero flop.

 

E voi cosa avete letto quest’anno? quali sono stati i libri migliori e peggiori? Ne avete abbandonato qualcuno?

Vi auguro di trascorrere una fine dell’anno divertentissima e di accogliere al meglio l’arrivo del 2018!

Buon San Silvestro!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.